Down-Menu*/ .nav li ul {position: absolute; padding: 20px 0; width: 300px;}

Feasibility Study

Ecco come lo Studio di Fattibilità ti aiuta a evitare cattivi investimenti e a selezionare i progetti giusti.

ABC della gestione del progetto: F per Studio di Fattibilità

Un progetto completo e complesso è sempre molto emozionante. Da un lato l’implementazione promette un grande successo, ma dall’altro c’è anche un rischio elevato poiché, ad esempio, è necessario investire molto tempo e denaro nel progetto. Quindi, prima che un manager approvi un progetto così grande, dovrebbe richiedere uno studio di fattibilità.

Cos’è uno studio di fattibilità?

Prima dell’inizio di un progetto viene effettuato uno studio di fattibilità. Viene utilizzato per determinare se un progetto ha buone possibilità di successo e se è vantaggioso per l’azienda. È quindi un fattore importante per decidere se portare avanti o meno un progetto.

Lo studio di fattibilità risponde quindi alle domande:

  • L’azienda o il gruppo dispongono di tutti i mezzi e le risorse necessarie per completare il progetto con successo?
  • Vale la pena per l’azienda portare avanti ulteriormente l’idea progettuale?

Nell’ambito dello studio di fattibilità vengono analizzati e valutati diversi progetti e soluzioni possibili. Vengono inoltre registrate le opportunità e i rischi di ogni progetto e vengono valutate le possibilità di successo in modo che per ogni progetto possa essere formulata una chiara raccomandazione se debba essere realizzato o meno.

Quando dovrebbe essere effettuato uno studio di fattibilità?

Gli studi di fattibilità sono particolarmente utili per i progetti che richiedono ingenti investimenti per l’implementazione, poiché riducono la probabilità di investire risorse importanti nei progetti sbagliati.

Utile se:

  • gli investimenti errati devono essere ridotti
  • occorre identificare la soluzione ottimale o restringere il campo delle possibili alternative
  • dovrebbero essere identificati i rischi ed i punti deboli
  • la situazione del mercato dovrebbe essere valutata prima dell’inizio del progetto

Non utile se:

  • un progetto ha solo una portata limitata
  • sai già che il progetto è fattibile
  • i concorrenti hanno già avuto successo con un progetto simile

Requisiti:
Un presupposto per lo studio sono gli obiettivi concreti del progetto, poiché nessuno studio è possibile senza un obiettivo chiaro. Inoltre, le condizioni quadro del progetto dovrebbero esserti chiare.

Componenti dello studio di fattibilità

Panoramica: Tipi di fattibilità
  • Fattibilità tecnica: si tratta della fattibilità da un punto di vista tecnico, cioè la fattibilità tecnica fornisce informazioni sulla disponibilità delle attrezzature giuste e delle competenze necessarie, ma anche se, ad esempio, leggi fisiche o proprietà dei materiali ostacolano la realizzazione il successo del progetto.
    Abbiamo le possibilità tecniche per realizzare il progetto o cosa è necessario per renderlo possibile?

     

  • Fattibilità economica: risponde alla domanda se sono disponibili risorse finanziarie sufficienti. A questo scopo viene spesso preparata un’analisi costi-benefici.
    Abbiamo il budget necessario per realizzare il progetto e ne vale la pena? In caso contrario, come possiamo raccogliere fondi, ridurre i costi o rendere redditizio il progetto?

     

  • Fattibilità giuridica: risponde se il progetto è ammissibile nell’ambito del sistema giuridico applicabile o se le circostanze legali potrebbero rappresentare un problema per il successo del progetto.
    Possiamo realizzare il progetto o bisognerebbe modificare qualcosa per renderlo conforme a leggi, regolamenti o linee guida?

     

  • Fattibilità operativa: la capacità dell’azienda di realizzare il progetto.
    Il progetto può essere portato avanti con il team esistente o sarà necessario procurarsi del personale? Disponiamo delle competenze, dei poteri e delle responsabilità necessari e il livello di maturità della gestione del progetto è adeguato?

     

  • Fattibilità delle risorse: chiarisce se sono disponibili risorse sufficienti per il progetto. Questi possono essere personale, materiale, macchine, locali, licenze, know-how, ecc.
    Abbiamo risorse sufficienti? Se no, possiamo procurarceli? Quanto costerebbe? Quanto tempo ci vorrebbe?

     

  • Fattibilità del programma: risponde se c’è abbastanza tempo per realizzare il progetto.
    Abbiamo abbastanza tempo per realizzare il progetto? Le scadenze sono realistiche?

Contenuto di uno studio di fattibilità

Sono innumerevoli le possibilità, le fonti di informazione e gli strumenti a vostra disposizione per realizzare uno studio di fattibilità. Ad esempio, analisi SWOT, analisi dei rischi, analisi costi-benefici, analisi del valore guadagnato o analisi della redditività. Puoi anche includere sondaggi, interviste, analisi della concorrenza, tecniche di scenario o persino tendenze dei social media nel tuo studio. Poiché ogni progetto è diverso, è necessario valutare quali opzioni sono più adatte. Tuttavia, i contenuti di uno studio di fattibilità sono simili nella maggior parte dei casi:

1. Analisi preliminare

Poiché la preparazione di uno studio di fattibilità richiede molto tempo, è necessario innanzitutto verificare se esistono ostacoli evidenti e insormontabili che rendono superfluo uno studio di fattibilità. Se gli ostacoli maggiori sono già evidenti in anticipo, probabilmente lo studio di fattibilità non vale la pena.

2. Ambito del progetto

Per definire l’ambito e gli obiettivi dello studio di fattibilità, è necessario innanzitutto descrivere l’ambito del progetto. In questa fase è opportuno definire anche i criteri in base ai quali verrà valutata la fattibilità del progetto. In questa fase è opportuno definire anche i criteri in base ai quali verrà valutata la fattibilità del progetto. Inoltre, dovreste anche chiarire la fattibilità tecnica, organizzativa, delle risorse e del calendario del progetto, ad esempio mediante un piano di progetto iniziale.

3. Valutazione finanziaria

Raccogli informazioni sulle entrate e sui costi previsti del progetto in modo da poterne valutare la fattibilità economica.

4. Analisi di mercato

L’analisi di mercato ti aiuta a capire qual è la domanda di mercato per il risultato del progetto e se ci sono ostacoli legali. Ti aiuta anche a capire quali entrate puoi aspettarti, quali sono i rischi e se esiste una domanda per il tuo prodotto o servizio futuro. Inoltre, in questa fase si raccolgono informazioni sul possibile gruppo target e sulla situazione competitiva. In questa fase si può analizzare anche la possibile strategia di marketing.

5. Soluzioni alternative

Se durante l’analisi incontri potenziali problemi o identifichi punti deboli, puoi cercare e analizzare soluzioni alternative. In questo modo potrete trovare delle alternative che possano comunque consentire la realizzazione del progetto con successo.

6. Valutare i risultati

Esaminare i risultati in modo imparziale e olistico. Le diverse soluzioni sono fattibili? Quali sono i rischi in ciascun caso?

7. Decisione

Al termine di uno studio di fattibilità, si consigliano i passaggi successivi. Ciò include la decisione se il progetto debba essere realizzato o meno. E se dovesse essere effettuata, quale soluzione scegliere.

Vantaggi

  • valutazione olistica della fattibilità di un progetto
  • aiuta a trovare soluzioni alternative
  • aiuta a identificare rischi o ostacoli
  • base per la decisione a favore o contro un progetto
  • previene cattivi investimenti
  • mostra la situazione del mercato
  • le informazioni raccolte aiutano nella successiva implementazione del progetto

Svantaggi

  • richiede molto tempo
  • costoso

Conclusione

Uno studio di fattibilità è uno strumento utile per prevenire cattivi investimenti e selezionare i progetti giusti. Aiuta inoltre nella pianificazione e realizzazione dei progetti evidenziando rischi e ostacoli, ma anche soluzioni alternative.
Spesso le analisi di fattibilità non vengono effettuate per mancanza di tempo e di costi. Tuttavia, i project manager dovrebbero sempre eseguire almeno una piccola analisi di base, poiché i costi sostenuti quando un progetto viene avviato e poi si rivela non fattibile possono essere anche molto più elevati dei costi dell’analisi.

Un buon software di gestione del progetto può aiutarti a preparare un’analisi di fattibilità. Con l’aiuto della pianificazione del progetto, il software può fornire preziose informazioni sulla fattibilità della pianificazione, ma anche sulla fattibilità operativa e delle risorse. Inoltre, aiuta a comprendere la fattibilità economica, poiché può essere utilizzato per stimare i costi del progetto risultanti. Anche il software di gestione dei progetti con gestione integrata del portafoglio e dei programmi con mappe dei punteggi liberamente definibili e un’analisi dei rischi e delle opportunità vi aiuta a decidere sui progetti giusti.

Per saperne di più sul software di gestione dei progetti e del portafoglio myPARM:

Volete conoscere myPARM in una demo? Allora fissate subito un appuntamento con noi!

Your registration could not be saved. Please try again.
Your subscription was successful. Please check your mailbox and confirm your registration.
Newsletter
Subscribe to our monthly newsletter and stay informed about Parm AG products, news, trends in project management as well as offers and events.